Blog

Contro il Coronavirus usate la Resilienza

Contro il Coronavirus usate la Resilienza

  • a cura dell'Avv. Daniele Carissimi
  • 13 Mar 2020

In questo momento di crisi, resilienza, è la parola da tenere a mente.

Resilienza significa capacità di affrontare il cambiamento in maniera positiva, senza farsi travolgere dagli eventi avversi. 

Una persona resiliente è quella in grado di fronteggiare le avversità, riuscendo a trarne forza e addirittura a sfruttarle a suo vantaggio per raggiungere traguardi inaspettati.

E così se siete costretti a casa, cercate di trovare l’azione nell’inazione. Usate questo momento per riscoprire la bellezza di trascorrere più tempo con i vostri familiari, riscoprite il piacere di una buona lettura, escogitate cose creative da fare all’interno della vostra abitazione. La difficoltà non deve abbatterci, ma ci deve spronare a essere creativi.

Allo stesso modo, se sei un professionista come me, approfitta di questo tempo per:

  1. Rimanere in contatto con i tuoi clienti.
    Fallo utilizzando i canali social (pagina facebook, profili instagram, twitter, telegram) o qualsiasi altro mezzo generalmente utilizzato per raggiungere i tuoi clienti. Ad esempio puoi comunicare le misure, che intendi adottare per continuare a garantire un servizio continuativo o informare di eventuali ritardi nelle consegne.
  2. Organizzare il tuo lavoro futuro.
    Approfitta del “tempo libero” per programmare la tua attività futura, per esaminare quello che hai fatto, che non hai fatto e che potresti fare meglio. La programmazione è alla base di qualsiasi attività di successo.
  3. Prevedere videocorsi o sistemi di assistenza online.
    Il Cliente non deve essere lasciato solo. Deve sapere che può continuare a contare su di te, anche tramite corsi online, consulenza on line, problem solving online. Gli strumenti per garantire l’assistenza anche da remoto sono tantissimi, approfittane per prenderne conoscenza e iniziare a utilizzarli.
  4. Fornire una risposta alle domande più frequenti.
    Prepara una risposta alle domande che presumi ti verranno fatte con più frequenza a emergenza cessata. Escogita la soluzione che, secondo te, i clienti vorranno ricevere.
  5. Prevedere servizi di consegna a domicilio (se sei un commerciante o una azienda).
    Se sei un commerciante o un’azienda non fermarti, prevedi servizi di consegna a domicilio, anche se non lo hai mai fatto.

Il tutto sempre nel rispetto delle regole sanitarie e di sicurezza dettate dal Governo e dalle Autorità sanitarie. 

A tal proposito, cercate di rimanere sempre informati sulle novità, ma fatelo prendendo a riferimento fonti attendibili come il sito del Ministero dell’Interno. State attenti alle fake news!!

Vi lascio con una curiosità: lo sapete che in Cina e nella Pianura Padana è stato registrato un forte calo dell’inquinamento e dello smog, a seguito delle restrizioni dovute al fenomeno coronavirus?

Dopo gli incredibili sforamenti per le polveri sottili registrati nei primi mesi del 2020, come avevo più volte denunciato in precedenza, da inizio marzo nessuna centralina ha mai superato i valori limite di PM10, che si nono mantenuti sempre al di sotto dei  limiti di legge.

Questo per dire che cambiare le nostre abitudini può fare la differenza, noi possiamo fare la differenza!

Possiamo fare la differenza nella gestione dell’inquinamento e possiamo farla nella gestione della pandemia da coronavirus.

Attenetevi alle regole di comportamento per contenere l’epidemia. Fermiamo il coronavirus insieme.

Avvocato Ambientale

Daniele Carissimi

Resta aggiornato

Iscriviti alla Newsletter

Our monthly newsletter with a selection of the best posts

Privacy Policy